Archivio testo: Natura e regole dell'amore

Parafrasi Natura e regole dell’amore

ANDREA CAPPELLANO

NATURA E REGOLE DELL’AMORE

dal DE AMORE

PARAFRASI

Par. III
L’amore è una passione innata (ossia una passione alla quale gli esseri umani sono soggetti per natura). A suscitarla è il fatto di vedere, o pensare con insistenza, qualcuno che appartiene al sesso opposto. La conseguenza, sia in un caso che nell’altro, è che l’amore si manifesta come un intensissimo desiderio di possesso, che l’amante aspira a realizzare ricambiato dall’amato.

Par. IV
Che l’amore costituisca una passione è facile da verificare: infatti, durante quella fase in cui esso non ha ancora colpito ambedue le parti (ossia nella fase in cui l’innamorato non sa ancora se il suo amore è ricambiato), non esiste angoscia maggiore dell’amore, poiché colui che ama teme in continuazione che il suo amore non vada a buon fine e che egli si affatichi inutilmente. In aggiunta a ciò, colui che ama teme le dicerie della gente e teme qualsiasi altra cosa che possa in qualsiasi modo essergli di inciampo, dal momento che basta un nonnulla a compromettere ciò che non è ancora giunto a compimento. Perciò, se l’innamorato è povero, egli teme di essere disprezzato dalla donna in quanto povero, se è brutto, egli teme …

Pubblicità

… di essere disprezzato in quanto brutto o di essere lasciato per qualcuno più bello d’aspetto; se l’ innamorato è ricco teme che l’essere eventualmente stato povero in passato possa rappresentare un problema. E se tu (rivolto al lettore) vuoi che io ti dica tutta la verità, sappi che non c’è nessuno che possa descrivere fino in fondo la straordinaria paura che prova chi ama. Perciò soltanto quell’amore che si è acceso soltanto in una delle due parti, si può definire veramente straordinario. Tuttavia, dopo che l’amore si è acceso da entrambe le parti, i soggetti interessati hanno una paura anche maggiore, in quanto ambedue temono che, a causa di qualcun altro, possano perdere ciò che hanno conseguito con fatica.
Par. VIII
L’amore produce questo effetto: l’amante sincero non sa essere avaro; e se qualcuno è brusco, o rozzo, oppure di bassa condizione sociale, viene reso assolutamente cortese; inoltre l’amore rende umili i superbi, e chi è innamorato fa per gli altri molte cose, con umiltà. Perciò è senz’altro una gran cosa l’amore, che rende l’uomo così virtuoso e nobile.

Par. X
Alcuni sostengono che esistano cinque modi per conseguire l’amore: cioè grazie alla bellezza, grazie ai modi garbati, grazie ad una buona capacità di parlare, grazie alla ricchezza o infine grazie al fatto che la donna si sia concessa subito all’uomo. Ma io sono dell’avviso che …

Pubblicità

… solo nei primi tre modi si conquisti il vero amore, e non attraverso gli ultimi due, così come ti ho dimostrato a tempo debito.

E sappi che sono 13 i principali comandamenti dell’amore:

1. Rifuggi come la peste l’avarizia e sii generoso.

2. Evita in tutti i modi la menzogna.

3. Non parlare male di nessuno.

4. Non diffondere dicerie sugli amanti.

5. Non mettere più di una persona al corrente del tuo amore.

6. Mantieniti fedele alla tua compagna.

7. Non nuocere all’amore sbocciato tra altri per il fatto di esserne venuto a conoscenza.

8. Non pretendere di amare una tua parente.

9. Obbedisci a qualunque comandamento esprimano le donne.

10. Sforzati sempre di volere amare.

11. Sii cortese e gentile in ogni circostanza.

12.Non tirarti indietro di fronte ad una richiesta amorosa della tua compagna.

13. E non provare vergogna nel dare e nel ricevere piacere nell’amore.