Archivio testo: La Vita Nuova, Capitoli 1 e 2

Riassunto Capitolo 1 e 2 Vita Nuova

DANTE ALIGHIERI

LA VITA NUOVA

CAPITOLI 1 e 2

RIASSUNTO
CAPITOLO 1

Il primo capitolo della Vita Nuova svolge la funzione di Proemio dell’opera, ossia contiene quelle informazioni preliminari alla lettura, che l’autore vuole comunicare al lettore prima che questo si addentri nel libro.

Le informazioni che Dante mette in rilievo sono essenzialmente due: il carattere autobiografico del libro e l’ambito giovanile dei fatti narrati.

Queste informazioni non vengono semplicemente dichiarate da Dante, ma espresse per mezzo di una elaborata metafora che, attingendo al lessico tecnico dei libri manoscritti, presenta la stesura della Vita Nuova come un’attività di “copiatura”, che “l’amanuense” Dante avrebbe operato dal libro della propria memoria.

Pubblicità

CAPITOLO 2

Nel Capitolo II, Dante descrive la prima apparizione di Beatrice ai suoi occhi. L’episodio avviene quando il poeta e la fanciulla hanno entrambi nove anni d’età. Al centro del racconto il poeta colloca l’illustrazione dettagliata dei sommovimenti che accompagnano lo sbocciare dell’amore nel suo animo. Ai fini di conferire alla narrazione del proprio innamoramento vivacità e dinamismo, ma anche profondità filosofica, l’autore ricorre alla personificazione dei propri spiriti vitali, e alla rappresentazione in forma sceneggiata – ossia teatrale – delle loro reazioni alla comparsa di Beatrice. Terminata la descrizione del primo incontro con la fanciulla, Dante passa a spiegare come, dopo quel giorno, egli sia stato per anni completamente soggiogato e signoreggiato dall’amore e come abbia dovuto compiere puntualmente ogni gesto suggeritogli dal sentimento. Il racconto si conclude con il proposito del poeta di passare alla narrazione di episodi più recenti.