Archivio testo: The projectors

Traduzione The projectors

JONATHAN SWIFT

THE PROJECTORS

– da GULLIVER’S TRAVELS – Book 3, Chapter 5 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

The first man I saw was of a meagre aspect, with sooty hands and face, his hair and beard long, ragged, and singed in several places. His clothes, shirt, and skin, were all of the same colour. He has been eight years upon a project for extracting sunbeams out of cucumbers, which were to be put in phials hermetically sealed, and let out to warm the air in raw inclement summers.

Il primo uomo che vidi era di un aspetto smunto, con mani e faccia fuligginose, i suoi capelli e la sua barba (erano) lunghi, cenciosi e bruciacchiati in vari punti. I suoi vestiti, la camicia e la pelle erano tutti dello stesso colore. Egli era stato per otto anni su di un progetto per estrarre dalle zucche i raggi solari, che avrebbero dovuto essere posti in fiale sigillate ermeticamente, e rilasciati allo scopo di riscaldare l’aria nelle estati rigide e inclementi.

He told me, he did not doubt, that, in eight years more, he should be able to supply the Governor’s gardens with sunshine, at a reasonable rate; but he complained that his stock was low, and entreated me to give him something as an encouragement to Ingenuity, especially since this had been a very dear season for cucumbers. I made him a small present, for my Lord had furnished me with money on purpose, because he knew their practice of begging from all who go to see them.

Egli mi disse che non dubitava del fatto che, nel giro di altri otto anni, sarebbe stato in grado di dotare della luce solare i giardini del Governatore, ad un prezzo ragionevole; però si lamentava che i suoi fondi fossero a secco, e mi implorò di dargli qualcosa a titolo d’incoraggiamento del talento creativo, tanto più che la presente era stata una stagione davvero complicata per le zucche. Gli feci una piccola offerta, poiché il mio Signore mi aveva provvisto di denaro al proposito, dal momento che egli conosceva la loro pratica di elemosinare da tutti coloro che si recano a visitarli.

I went into another chamber, but was ready to hasten back, being almost overcome with a horrible stink. My conductor pressed me forward, conjuring me in a whisper to give no offence, which would be highly resented, and therefore I durst not so much as stop my nose.

Andai in un’altra stanza, ma ero già sul punto di andarmene in tutta fretta, essendo pressoché sopraffatto da un’orribile puzza. La mia guida mi spinse avanti, scongiurandomi con un sussurro di non arrecare offesa (all’inventore), il quale ne sarebbe stato altamente infastidito, e dunque io non osai nemmeno tapparmi il naso.

The projector of this cell was the most ancient student of the Academy. His face and beard were of a pale yellow; his hands and clothes daubed over with filth. When I was presented to him, he gave me a close embrace, a compliment I could well have excused.

L’inventore di questo gruppo era il più anziano ricercatore dell’Accademia. Il suo volto e la sua barba erano di un giallo pallido; le sue mani e i vestiti (erano) tutti ricoperti di sporcizia. Quando gli venni presentato, lui mi diede uno stretto abbraccio, una formalità sulla quale avrei volentieri soprasseduto.

Pubblicità

His employment, from his first coming into the Academy, was an operation to reduce human excrement to its original food, by separating the several parts, removing the tincture which it receives from the gall, making the odour exhale, and scumming off the saliva. He had a weekly allowance from the Society, of a vessel filled with human ordure, about the bigness of a Bristol barrel.

Fin dal suo primo ingresso nell’Accademia, il suo incarico era (consistito in) un’operazione per ridurre gli escrementi umani nei cibi originari (ossia: “per ritrasformare gli escrementi umani nei cibi da cui essi derivavano”), scomponendoli in varie parti, estraendo la coloritura che (gli escrementi) ricevono dalla bile, facendo esalare l’odore, e schiumando via la saliva. Ogni settimana egli riceveva dalla società l’assegnazione di un recipiente contenente escrementi umani, all’incirca della grandezza di un barile di Bristol.

I saw another at work to calcine ice into gunpowder, who likewise showed me a treatise he had written concerning the malleability of fire, which he intended to publish. There was a most ingenious architect, who had contrived a new method for building houses, by beginning at the roof, and working downward to the foundation, which he justified to me, by the like practice of those two prudent insects, the bee and the spider. […]

Vidi un altro (inventore) al lavoro per trasformare il ghiaccio in polvere da sparo, ed egli, analogamente mi mostrò un trattato che aveva scritto – riguardante la malleabilità del fuoco – e che egli era intenzionato a pubblicare. C’era (inoltre) un architetto estremamente ingegnoso, che aveva ideato un nuovo metodo per costruire le case, cominciando dal tetto e lavorando verso il basso, giù fino alle fondamenta, cosa che egli mi motivò sulla base della pratica affine di quei due avveduti insetti: l’ape e il ragno. […]

We next went to the school of languages, where three professors sat in consultation upon improving that of their own country. The first project was, to shorten discourse, by cutting polysyllables into one, and leaving out verbs and participles, because, in reality, all things imaginable are but nouns.

Successivamente ci recammo alla scuola di lingue, dove tre eruditi sedevano per un consulto in merito al perfezionare quella (ossia: “la lingua”) del loro proprio paese. Il primo progetto consisteva nell’accorciare il discorso tramite la riduzione delle parole polisillabiche a monosillabi, e la cancellazione (dal lessico) di verbi e participi, perché, in sostanza, tutte le cose immaginabili non sono che nomi.

The other was a scheme for entirely abolishing all words whatsoever; and this was urged as a great advantage in point of health, as well as brevity. For it is plain, that every word we speak is, in some degree, a diminution of our lunge by corrosion, and, consequently, contributes to the shortening of our lives.

L’altro (progetto) era un sistema per abolire completamente tutte le parole qualsivoglia; e questo (progetto) era sollecitato come un grande avanzamento in fatto di salute, oltre che in fatto di brevità. In quanto è evidente che ogni parola che pronunciamo è, in qualche misura, un deterioramento dei nostri polmoni per corrosione, e, di conseguenza, contribuisce all’accorciamento delle nostre vite.

Pubblicità

An expedient was therefore offered, that since words are only names for things, it would be more convenient for all men to carry about them such things as were necessary to express a particular business they are to discourse on.

Veniva pertanto proposto un espediente per cui, dal momento che le parole sono soltanto dei nomi per le cose, sarebbe stato più conveniente, per tutti gli uomini, portare con sé quelle cose che erano necessarie per esprimere la particolare faccenda della quale essi erano in procinto di discutere.

And this invention would certainly have taken place, to the great ease as well as health of the subject, if the women, in conjunction with the vulgar and illiterate, had not threatened to raise a rebellion unless they might be allowed the liberty to speak with their tongues, after the manner of their forefathers; such constant irreconcilable enemies to science are the common people.

E questa invenzione si sarebbe di certo tradotta in pratica (lett.: “avrebbe di certo avuto luogo”), per la grande comodità oltre che per la (buona) salute dell’individuo, se le donne, in combutta con il popolino e gli ignoranti, non avessero minacciato di sollevare una rivoluzione, a meno che non fosse stata loro consentita la facoltà di parlare con le proprie lingue, secondo la maniera dei loro antenati; a tal punto perenni ed irriducibili nemiche della scienza sono le persone comuni!

However, many of the most learned and wise adhere to the new scheme of expressing themselves by things, which hath only this inconvenience attending it, that if a man’s business be very great, and of various kinds, he must be obliged, in proportion, to carry a greater bundle of things upon his back, unless he can afford one or two strong servants to attend him.

A ogni modo, numerosi tra i più dotti e i più saggi aderiscono a questo nuovo sistema di esprimere sé stessi tramite le cose, che ha solo questo inconveniente ad accompagnarlo, (e cioè) che, qualora l’argomento di discussione di un uomo sia molto ampio, e di varie tipologie, egli, in proporzione, deve essere costretto a portarsi sulle spalle un grosso fagotto di cose, a meno che egli non possa permettersi uno o due servitori robusti che lo scortino.

I have often beheld two of those sages almost sinking under the weight of their packs, like pedlars among us, who, when they met in the street, would lay down their loads, open their sacks, and hold conversation for an hour together; then put up their implements, help each other to resume their burdens, and take their leave.

Io ho visto spesso un paio di questi sapienti che quasi affondavano sotto il peso dei loro fagotti, simili ai venditori ambulanti (che sono) presso di noi, i quali, quando si incontrano per strada, depongono i loro fardelli, aprono i loro sacchi, e intrattengono tra loro una conversazione per un’ora; poi ripongono i loro strumenti, si aiutano l’un l’altro ad accollarsi di nuovo i fardelli, e si congedano.