Archivio testo: Senza categoria

Verso Alessandrino

GLOSSARIO DI METRICA

ALESSANDRINO

METRICA E VERSI


Si chiama alessandrino un verso di origine francese, composto di due emistichi (due mezzi versi), entrambi accentati sulla sesta sillaba. Detto in altre parole l’alessandrino è un verso doppio risultante dall’accostamento di due settenari, e la sua misura può variare perciò da un minimo di dodici a un massimo di sedici sillabe.

Il verso alessandrino deriva il suo nome dal Roman d’Alexandre, famoso poema francese del tardo XII secolo, nel quale il verso viene impiegato.

Diffuso soprattutto nella letteratura in lingua d’oil, il verso appare in Italia nella letteratura didascalica settentrionale nel XIII secolo, con i Proverbia quae dicuntur super natura feminarum, per essere poi adottato da Uguccione da Lodi, Giacomino da Verona e Bonvesin de la Riva. La diffusione …

Pubblicità

… anche nell’area centro-meridionale è celere ed è testimoniata dal Contrasto di Cielo d’Alcamo Rosa fresca aulentissima, le cui strofe sono costituite da tre alessandrini monorimi formati da un settenario sdrucciolo e uno piano e due endecasillabi a rima baciata.

In epoca moderna l’alessandrino compare ancora in Gozzano e in Montale.


Esempio 1:


Qui di seguito si riporta un esempio di verso alessandrino tratto dai Proverbia quae dicuntur super natura feminarum:

l’u | n’am | pla, | l’au | tra | strè | ta, || sas | cu | na | fai | di | vèr | sa


(Proverbia quae dicuntur super natura feminarum)