Archivio testo: Count Dracula

Traduzione Count Dracula

BRAM STOKER

COUNT DRACULA

– da DRACULA – Chapter XXI –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

The moonlight was so bright that through the thick yellow blind the room was light enough to see. On the bed beside the window lay Jonathan Harker, his face flushed and breathing heavily as though in a stupor.

La luce della luna era così chiara che, attraverso la spessa tendina gialla, la stanza era illuminata abbastanza per vederci. Sul letto vicino alla finestra giaceva Jonathan Harker, col suo volto arrossato, e respirando pesantemente, come se (fosse) in stato confusionale.

Kneeling on the near edge of the bed facing outwards was the white-clad figure of his wife. By her side stood a tall, thin man, clad in black. His face was turned from us, but the instant we saw we all recognized the Count, in every way, even to the scar on his forehead.

Inginocchiata sul vicino bordo del letto, che guardava verso l’esterno, c’era la figura vestita di bianco di sua moglie. Accanto a lei stava immobile un uomo alto, magro, vestito di nero. Il suo viso era voltato rispetto a noi, ma nell’istante (stesso) in cui lo vedemmo, noi tutti riconoscemmo il Conte, in ogni tratto, fino alla cicatrice sulla fronte.

Pubblicità

With his left hand he held both Mrs. Harker’s hands, keeping them away with her arms at full tension. His right hand gripped her by the back of the neck, forcing her face down on his bosom. Her white nightdress was smeared with blood, and a thin stream trickled down the man’s bare chest which was shown by his torn-open dress.

Con la sua mano sinistra egli stringeva entrambe le mani della signora Harker, tenendole discoste (da lei), al massimo della tensione. La mano destra di lui la afferrava dalla parte posteriore del collo, costringendo il volto di lei in basso, verso il proprio petto. La bianca camicia da notte di lei era macchiata di sangue, e un sottile rivolo (di sangue) colava giù, sul petto nudo dell’uomo, che era visibile attraverso il suo abito lacerato.

The attitude of the two had a terrible resemblance to a child forcing a kitten’s nose into a saucer of milk to compel it to drink. As we burst into the room, the Count turned his face, and the hellish look that I had heard described seemed to leap into it.

L’atteggiamento dei due aveva una spaventosa somiglianza con (l’atteggiamento di) un bambino che forza il muso di un gattino in un piattino di latte, per obbligarlo a bere. Non appena irrompemmo nella stanza, il Conte voltò il suo viso, e su di esso sembrò apparire improvvisamente l’espressione infernale che avevo udito descrivere (lett.: “che avevo udito descritta”).