Archivio testo: England in 1819

Traduzione England in 1819 di James Chandler

JAMES CHANDLER

ENGLAND IN 1819

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

L’Inghilterra nel 1819.

I Romantici furono i primi a porre il problema della relazione tra la letteratura e la società. Lo fecero perché le circostanze li costrinsero a una nuova analisi della letteratura, in chiave di entità condizionata dal tempo, ma anche in grado di agire su di esso. Le opere scritte nel 1819 trattano un evento storico cruciale, il massacro di Peterloo. Nel campo di St. Peter, a Manchester, il 16 agosto 1819, una folla ordinata di 60.000 uomini, donne e bambini, si era radunata per chiedere la riforma elettorale.

Questa pacifica manifestazione fu interrotta da una feroce carica della guardia nazionale, che lasciò sul terreno centinaia di feriti e una dozzina di morti. In Inghilterra l’evento ebbe una profonda eco e mise in evidenza la profonda crisi della nazione. Come conseguenza di ciò, nella nazione si diffuse una coscienza più profonda della storia e una nuova consapevolezza di essa, che già conteneva in sé una promessa di cambiamento, anche se soltanto nella forma di una presa di coscienza.

Pubblicità

Il motivo comune, condiviso da un gran numero di autori romantici, va ricercato nella “casistica”, che è la pratica di analizzare “casi” per comprenderle “circostanze”, e per acquisire così la capacità di agire correttamente. “Casistica” divenne, alla fine, un altro termine per definire lo storicismo romantico.

Il nuovo interesse per la “casistica” e per l’idea di “caso” caratterizzano intimamente le preoccupazioni discorsive dello spirito dell’epoca. Il Romanticismo diede un particolare contributo per quanto riguarda la genesi di un nuovo modo di analizzare le situazioni, che non vennero più considerate come statiche e prestabilite, ma piuttosto mobili e mutevoli.