Archivio testo: I am Heathcliff 

Traduzione I am Heathcliff

EMILY BRONTE

I AM HEATHCLIFF

– da WUTHERING HEIGHTS – CHAPTER 9 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

Il brano I am Heathcliff (ossia: “Io sono Heathcliff ”), tratto dal Capitolo 9 del romanzo Wuthering heights, è il resoconto di una conversazione che ha luogo tra Nelly Dean, la governante di casa Earnshaw, e Catherine Earnshaw, l’eroina del romanzo. Nel corso della conversazione Catherine confessa alla governante il proprio amore per Heathcliff. Il racconto viene riportato direttamente dalle parole di Nelly, per cui tutta la narrazione ha la struttura di un gioco a scatole cinesi: Lockwood, voce narrante del romanzo, riporta le parole che ascolta da Nelly Dean, che a sua volta riporta le parole pronunciate da Catherine.

Il brano si colloca nella prima metà del romanzo. Lockwood, gentiluomo di città trasferitosi nella brughiera del North Yorkshire, dopo aver fatto la conoscenza del proprio padrone di casa Heathcliff, ed aver letto segretamente alcuni diari di Catherine Earnshaw, custoditi a Wuthering Heights, prega la propria governante di narrargli la storia di Heathcliff e Catherine. Nelly acconsente e inizia il suo racconto.

Il racconto di Nelly parte dal momento in cui Heathcliff viene adottato da Mr Earnshaw, il padre di Catherine, e segue le vicende della famiglia fino al momento in cui, alla morte del signor Earnshaw, Hindley, il fratello di Catherine, animato da una implacabile avversione nei confronti del fratellastro adottivo, obbliga Heathcliff ad abbandonare gli studi e lo costringe alle mansioni di un servitore. In questa maniera Heathcliff rimane incolto e cresce con modi rustici e burberi; qualche anno dopo, Catherine si fidanza con Edgar, raffinato rampollo della ricca famiglia Linton.

La conversazione riportata nel brano cade a questo punto della storia, quando Catherine si è da poco fidanzata con Edgar. Poiché Catherine è dubbiosa, dentro di sé, all’idea di sposare Edgar Linton, cerca il conforto della sua governante. Nelly, con tono inquisitorio, chiede a Catherine di elencare le ragioni per le quali sente di amare Edgar. Catherine adduce una serie di ragioni che dimostrano quanto superficiale sia in realtà il suo amore per Edgar Linton ed alla fine si abbandona ad una appassionata confessione a cuore aperto, nella quale dichiara di sentirsi legata in maniera indissolubile e profondissima a Heathcliff. Tuttavia, mentre parla, Catherine dichiara anche che non potrà mai sposare Heathcliff a causa della sua bassa estrazione sociale e la completa mancanza d’istruzione. Heathcliff, accidentalmente, sente solo questa parte della confessione, nella quale Catherine pare disprezzarlo.

TRADUZIONE

‘You accepted him! Then what good is it discussing the matter? You have pledged your word, and cannot retract.’ ‘But say whether I should have done so—do!’ she exclaimed in an irritated tone; chafing her hands together, and frowning.

“Lo avete accettato! Allora a cosa giova discutere dell’argomento? – Avete dato la vostra parola e non potete ritrattare”. “Ma dimmi se avrei dovuto fare così, dimmelo!” esclamò in tono irritato, sfregandosi le mani l’una contro l’altra e aggrottando le ciglia.

‘There are many things to be considered before that question can be answered properly,’ I said, sententiously. ‘First and foremost, do you love Mr. Edgar?’ ‘Who can help it? Of course I do,’ she answered. Then I put her through the following catechism: for a girl of twenty-two it was not injudicious.

“Ci sono molte cose che devono essere considerate prima di poter rispondere correttamente a tale domanda” dissi io con aria sentenziosa. “Innanzitutto, voi amate Mr. Edgar?”. “Chi può farne a meno? Senz’altro lo amo!” ripose. Allora io la sottoposi al seguente interrogatorio (catechism): per una ragazza di ventidue anni, non fu una cosa sciocca.

‘Why do you love him, Miss Cathy?’ ‘Nonsense, I do—that’s sufficient.’ ‘By no means; you must say why?’ ‘Well, because he is handsome, and pleasant to be with.’ ‘Bad!’ was my commentary. ‘And because he is young and cheerful.’ ‘Bad, still.’ ‘And because he loves me.’ ‘Indifferent, coming there.’

“Perché lo amate, Miss Cathy?”. “Che sciocchezze, lo amo, è sufficiente”. “Per niente; dovete dire il perché”. “Beh, perché è bello ed è un piacere stare con lui”. “Male!” fu il mio commento. “E perché è giovane e brillante”. “Male di nuovo!”. “E perché mi ama”. “Ragione priva di importanza, venendo dopo le altre”.

Pubblicità

‘And he will be rich, and I shall like to be the greatest woman of the neighbourhood, and I shall be proud of having such a husband.’ ‘Worst of all. And now, say how you love him?’ ‘As everybody loves—you’re silly, Nelly.’ ‘Not at all — answer.’ ‘I love the ground under his feet, and the air over his head, and everything he touches, and every word he says. I love all his looks, and all his actions, and him entirely and altogether. There now!’

“E sarà ricco, e a me farà piacere essere la signora più importante del vicinato, e sarò orgogliosa di avere un tale marito”. “Il peggio di tutto. E adesso, dite come lo amate”. “Come amano tutti, sei sciocca Nelly!”. “Per niente, rispondete”. “Amo il terreno sotto i suoi piedi, e l’aria sopra la sua testa e ogni cosa che egli tocca, e ogni parola che dice. Amo ogni suo sguardo, tutte le sue azioni e lui, completamente e interamente” (ossia: “in tutto e per tutto”).

‘And why?’ ‘Nay; you are making a jest of it: it is exceedingly ill-natured! It’s no jest to me!’ said the young lady, scowling, and turning her face to the fire. ‘I’m very far from jesting, Miss Catherine,’ I replied. ‘You love Mr. Edgar because he is handsome, and young, and cheerful, and rich, and loves you.

“E perché?”. “No … Tu ci stai scherzando sopra: è oltremodo scorretto (ill-natured)! Non è uno scherzo per me!” disse la signorina, accigliandosi e volgendo il viso verso il fuoco. “Non scherzo affatto (lett. “sono molto lontana dallo scherzare”) Miss Catherine“ risposi io. “Voi amate Mr. Edgar, perché è bello, giovane, brillante, ricco e perché vi ama.

The last, however, goes for nothing: you would love him without that, probably; and with it you wouldn’t, unless he possessed the four former attractions.’ ‘No, to be sure not: I should only pity him—hate him, perhaps, if he were ugly, and a clown.’

Quest’ultima (ragione), comunque, non vale nulla: voi lo amereste anche senza il suo amore, probabilmente; e se vi amasse (lett. “con esso”), voi non lo amereste se egli non possedesse le quattro caratteristiche (attractions: “attrattive”) precedenti”. “No, sono sicura di no: avrei soltanto pietà di lui … lo odierei, forse, se fosse brutto e stupido”.

Pubblicità

‘But there are several other handsome, rich young men in the world: handsomer, possibly, and richer than he is. What should hinder you from loving them?’ ‘If there be any, they are out of my way: I’ve seen none like Edgar.’ ‘You may see some; and he won’t always be handsome, and young, and may not always be rich.’

“Ma vi sono tanti altri giovani uomini bellissimi e ricchi nel mondo: più belli, possibilmente, e più ricchi di quanto lo sia lui. Che cosa vi dovrebbe trattenere dall’amarli?”. “Se ve ne sono, sono fuori dalla mia strada (ossia: “non li conosco”): io non ho mai visto nessuno come Edgar”. “Potrebbe accadervi di vederne qualcuno, ed Edgar non sarà sempre bello e giovane, e potrebbe non essere sempre ricco”.

‘He is now; and I have only to do with the present. I wish you would speak rationally.’ ‘Well, that settles it: if you have only to do with the present, marry Mr. Linton.’ ‘I don’t want your permission for that – I shall marry him: and yet you have not told me whether I’m right.’

“Ora lo è, e io ho solo a che fare col presente (ossia: “io mi curo solo del presente”). Vorrei che tu parlassi razionalmente (ossia: “vorrei che facessi discorsi sensati”)”. “Bene, questo chiude la questione: se vi interessa solo del presente, sposate Mr. Linton”. “Non voglio il tuo permesso per questo … Lo sposerò: e ancora non mi hai detto se faccio bene”.

‘Perfectly right; if people be right to marry only for the present. And now, let us hear what you are unhappy about. Your brother will be pleased; the old lady and gentleman will not object, I think; you will escape from a disorderly, comfortless home into a wealthy, respectable one; and you love Edgar, and Edgar loves you. All seems smooth and easy: where is the obstacle?’

“Perfettamente giusto; se si fosse nel giusto nello sposarsi solo per il presente. E adesso, sentiamo per che cosa siete infelice. Vostro fratello sarà compiaciuto; il signore e la signora Linton non avranno nulla da obiettare (lett. “non obietteranno, non si opporranno”), penso; voi passerete (escape from: “fuggirete da”) da una casa disordinata e squallida, in una (casa) ricca e rispettabile; inoltre voi amate Edgar, e Edgar ama voi. Tutto sembra liscio e facile: dov’è l’ostacolo?”.

Pubblicità

‘Here! and here!’ replied Catherine, striking one hand on her forehead, and the other on her breast: ‘in whichever place the soul lives. In my soul and in my heart, I’m convinced I’m wrong!’ ‘That’s very strange! I cannot make it out.’

“Qui! E qui” rispose Catherine, battendo (to strike: “colpire”) una mano sulla fronte e l’altra sul petto. “ln qualsiasi posto viva l’anima. Io, nella mia anima e nel mio cuore, sono convinta di star sbagliando”. “È molto strano. Non riesco a capire”.

‘It’s my secret. But if you will not mock at me, I’ll explain it: I can’t do it distinctly; but I’ll give you a feeling of how I feel.’

“È il mio segreto. Ma se non mi prenderai in giro, te lo spiegherò: non so spiegarlo (lett. “non so farlo”) con chiarezza, ma ti farò capire come mi sento (lett. ”ti darò la percezione di quello che sento io”)”.

She seated herself by me again: her countenance grew sadder and graver, and her clasped hands trembled. ‘Nelly, do you never dream queer dreams?’ she said, suddenly, after some minutes’ reflection. ‘Yes, now and then,’ I answered.

Si sedette accanto a me di nuovo: la sua espressione divenne più triste e più grave, mentre le sue mani strette (l’una all’altra) tremavano. “Nelly, fai mai sogni strani?” disse all’improvviso, dopo alcuni minuti di riflessione. “Sì, ogni tanto” risposi.

‘And so do I. I’ve dreamt in my life dreams that have stayed with me ever after, and changed my ideas: they’ve gone through and through me, like wine through water, and altered the colour of my mind. And this is one: I’m going to tell it—but take care not to smile at any part of it.’

“Anch’io. Ho fatto sogni, nella mia vita, che sono rimasti in me da allora in poi, ed hanno cambiato le mie idee, sono andati fino in fondo a me (ossia: “mi hanno completamente pervasa”), come vino versato nell’acqua, e hanno alterato il colore della mia mente. E questo è uno: te lo sto per raccontare, ma stai attenta a non ridere per qualsiasi parte di esso”.

‘Oh! don’t, Miss Catherine!’ I cried. ‘We’re dismal enough without conjuring up ghosts and visions to perplex us. Come, come, be merry and like yourself! Look at little Hareton! He’s dreaming nothing dreary. How sweetly he smiles in his sleep!’

“Oh! No, Miss Catherine!”, esclamai io. “Siamo (già) abbastanza tristi senza evocare (conjuring up) spettri e visioni che ci sconvolgano (to perplex: “sconcertare, confondere”). Andiamo, andiamo, siate allegra e siate voi stessa! Guardate il piccolo Hareton! Non sta sognando nulla di tetro (dreary)! Come sorride dolcemente nel sonno!”

‘Yes; and how sweetly his father curses in his solitude! You remember him, I daresay, when he was just such another as that chubby thing: nearly as young and innocent. However, Nelly, I shall oblige you to listen: it’s not long; and I’ve no power to be merry tonight.’ ‘I won’t hear it, I won’t hear it!’ I repeated, hastily.

“Sì e con quanta dolcezza il padre impreca nella sua solitudine! Tu lo ricordi – credo – quand’era solo un’altra (creatura) simile a questo cosino paffuto e quasi altrettanto piccolo e innocente. Tuttavia, Nelly, devo obbligarti ad ascoltare: non è una cosa lunga, e non ho le energie per essere allegra questa sera”. “Non l’ascolterò, non l’ascolterò!” ripetei frettolosamente.

Pubblicità

I was superstitious about dreams then, and am still; and Catherine had an unusual gloom in her aspect, that made me dread something from which I might shape a prophecy, and foresee a fearful catastrophe. She was vexed, but she did not proceed. Apparently taking up another subject, she recommenced in a short time.

Ero superstiziosa in fatto di sogni allora, e lo sono ancora; e Catherine aveva qualcosa di insolitamente tenebroso nel suo aspetto, che mi faceva temere (dread) qualcosa da cui avrei potuto trarre una profezia, e prevedere (foresee) una spaventosa catastrofe. Lei fu contrariata, ma non continuò (a raccontare). Iniziando apparentemente un altro argomento, Catherine riprese subito a parlare.

‘If I were in heaven, Nelly, I should be extremely miserable.’ ‘Because you are not fit to go there,’ I answered. ‘All sinners would be miserable in heaven.’ ‘But it is not for that. I dreamt once that I was there.’ ‘I tell you I won’t hearken to your dreams, Miss Catherine! I’ll go to bed,’ I interrupted again. She laughed, and held me down; for I made a motion to leave my chair.

“Se fossi in Paradiso, Nelly, sarei estremamente infelice”. “Perché non siete degna di andarci”, risposi, “Tutti i peccatori sarebbero infelici in Paradiso”. “Ma non è per quello. Una volta ho sognato di essere lì”. “Vi ho detto che non ascolterò i vostri sogni, Miss Catherine! Andrò al letto”, la interruppi di nuovo. Lei (Catherine) rise, e mi trattenne a sedere, perché avevo fatto il gesto di lasciare la mia sedia.

‘This is nothing,’ cried she: ‘I was only going to say that heaven did not seem to be my home; and I broke my heart with weeping to come back to earth; and the angels were so angry that they flung me out into the middle of the heath on the top of Wuthering Heights; where I woke sobbing for joy. That will do to explain my secret, as well as the other.

“Non è niente” gridò, “stavo solo per dire che il Paradiso non sembrava essere la mia casa; e mi si spezzava il cuore (a forza di) piangere per (il desiderio di) tornare sulla terra; e gli angeli erano così arrabbiati che mi lanciarono fuori, nel mezzo della brughiera, in cima a Wuthering Heights, dove mi svegliai singhiozzando di gioia. Ciò (questo sogno) sarà sufficiente a spiegare il mio segreto, quanto l’altro (sogno).

Pubblicità

I’ve no more business to marry Edgar Linton than I have to be in heaven; and if the wicked man in there had not brought Heathcliff so low, I shouldn’t have thought of it.

Io non ho più ragione di sposare Edgar Linton, di quanta non ne avessi di essere in Paradiso (ossia: “Non fa per me sposare Edgar Linton, come non faceva per me essere in Paradiso”). E se il malvagio là dentro (Catherine si riferisce al fratello Hindley), non avesse portato Heathcliff così in basso, non ci avrei neppure pensato.

It would degrade me to marry Heathcliff now; so he shall never know how I love him: and that, not because he’s handsome, Nelly, but because he’s more myself than I am. Whatever our souls are made of, his and mine are the same; and Linton’s is as different as a moonbeam from lightning, or frost from fire.’

Mi degraderebbe sposare Heathcliff ora, così egli non saprà mai quanto lo amo, e questo, non perché sia bello, Nelly, ma perché è me più di me stessa, più di quanto io lo sia. Di qualsiasi cosa siano fatte le nostre anime, la sua e la mia sono identiche; mentre quella (l’anima) di Linton è tanto diversa quanto un raggio di luna (è diverso) da un lampo o il gelo lo è dal fuoco”.

Ere this speech ended I became sensible of Heathcliff’s presence. Having noticed a slight movement, I turned my head, and saw him rise from the bench, and steal out noiselessly. He had listened till he heard Catherine say it would degrade her to marry him, and then he stayed to hear no further. My companion, sitting on the ground, was prevented by the back of the settle from remarking his presence or departure; but I started, and bade her hush!

Prima che (Ere) questo discorso fosse finito, avvertii (to have notice) la presenza di Heathcliff. Avendo avvertito un lieve movimento, mi voltai (lett. “girai la testa”) e lo vidi alzarsi dalla panca e sgattaiolare fuori senza far rumore. Aveva ascoltato fin quando aveva sentito Catherine dire che sarebbe stato degradante per lei sposarlo, e poi non era rimasto ad ascoltare oltre (further: “ulteriormente”). La mia compagna (Catherine), stando seduta a terra, era impedita dalla parte posteriore della panca a notare la presenza di lui o la sua uscita (departure: “partenza”); ma io sobbalzai e le ordinai di tacere.

‘Why?’ she asked, gazing nervously round. ‘Joseph is here,’ I answered, catching opportunely the roll of his cartwheels up the road; ‘and Heathcliff will come in with him. I’m not sure whether he were not at the door this moment.’

“Perché?” chiese Catherine, guardandosi nervosamente intorno. “Joseph è qui” risposi, sentendo, a proposito, il rumore delle ruote del suo carro; “… e Heathcliff entrerà insieme a lui. Non sono sicura che egli non fosse alla porta un momento fa”.

‘Oh, he couldn’t overhear me at the door!’ said she. ‘Give me Hareton, while you get the supper, and when it is ready ask me to sup with you. I want to cheat my uncomfortable conscience, and be convinced that Heathcliff has no notion of these things. He has not, has he? He does not know what being in love is!’

“Oh, non poteva sentirmi dalla porta!” disse Catherine. “Dammi Hareton mentre prepari la cena, e quando è pronta, chiedimi di cenare con voi. Voglio ingannare (to cheat) la mia coscienza inquieta e convincermi che Heathcliff non ha idea di queste cose. Non ce l’ha, vero? Egli non sa che cosa significhi essere innamorato!”

‘I see no reason that he should not know, as well as you,’ I returned; ‘and if you are his choice, he’ll be the most unfortunate creature that ever was born! As soon as you become Mrs. Linton, he loses friend, and love, and all! Have you considered how you’ll bear the separation, and how he’ll bear to be quite deserted in the world? Because, Miss Catherine …’

“Non vedo perché non dovrebbe saperlo tanto bene quanto voi”, ribattei io; “… e se voi siete la sua scelta, egli sarà l’uomo più infelice che sia mai nato! Appena voi diventerete Mrs. Linton egli perderà un’amica, e l’amore, e tutto! Avete considerato come voi sopporterete la separazione e come Heathcliff sopporterà di ritrovarsi completamente abbandonato nel mondo? Perché, Miss Catherine …”

Pubblicità

‘He quite deserted! we separated!’ she exclaimed, with an accent of indignation. ‘Who is to separate us, pray? They’ll meet the fate of Milo! Not as long as I live, Ellen: for no mortal creature. Every Linton on the face of the earth might melt into nothing before I could consent to forsake Heathcliff. Oh, that’s not what I intend—that’s not what I mean! I shouldn’t be Mrs. Linton were such a price demanded! He’ll be as much to me as he has been all his lifetime.

“Lui completamente abbandonato?!? Noi separati?!?” Gridò con un tono di indignazione. “Chi ci separerà, di grazia (pray)? Farebbero la fine di Milone! (lett. “Andranno incontro al destino di Milone!”; Milone era un atleta crotonese, famoso per la sua forza. Divenuto vecchio, mentre cercava di abbattere un albero, rimase impigliato nei rami e fu sbranato dai lupi). Non finché sarò viva, Ellen, per nessuna creatura mortale. Ogni Linton sulla faccia della terra dovrà dissolversi nel nulla prima che io possa acconsentire ad abbandonare Heathcliff. Oh, non è quello che intendo! Non è quello che voglio dire! Neppure accetterei di diventare la signora Linton se mi fosse chiesto un tale prezzo. Heathcliff sarà (ossia: “continuerà ad essere”) per me quello che è sempre stato per tutta la sua vita.

Edgar must shake off his antipathy, and tolerate him, at least. He will, when he learns my true feelings towards him. Nelly, I see now you think me a selfish wretch; but did it never strike you that if Heathcliff and I married, we should be beggars? whereas, if I marry Linton I can aid Heathcliff to rise, and place him out of my brother’s power.’

Edgar deve mettere da parte la sua antipatia (ossia: “l’antipatia che nutre nei confronti di Heathcliff”) e tollerarlo, come minimo. Lo farà quando conoscerà i miei veri sentimenti verso di lui. Nelly, capisco che ora tu mi consideri una sciagurata egoista, ma non ti è mai venuto in mente che se Heathcliff e io ci fossimo sposati, saremmo dei mendicanti (beggars)? Invece, se sposo Linton potrò aiutare Heathcliff a risollevarsi, e potrò sottrarlo al potere di mio fratello”.

‘With your husband’s money, Miss Catherine?’ I asked. ‘You’ll find him not so pliable as you calculate upon: and, though I’m hardly a judge, I think that’s the worst motive you’ve given yet for being the wife of young Linton.’

“Con il denaro di vostro marito, Miss Catherine?” chiesi. “Non lo troverete così disponibile (pliable) come pensate (lett. “calcolate, pianificate”) adesso, e sebbene io sia difficilmente una brava giudice, credo che questo sia il motivo peggiore che avete dichiarato per diventare la moglie del giovane Linton”.

‘It is not,’ retorted she; ‘it is the best! The others were the satisfaction of my whims: and for Edgar’s sake, too, to satisfy him. This is for the sake of one who comprehends in his person my feelings to Edgar and myself. I cannot express it; but surely you and everybody have a notion that there is or should be an existence of yours beyond you. What were the use of my creation, if I were entirely contained here?

“Non lo è”, ribatté Catherine, “è il migliore invece! Gli altri erano un contentino per i miei capricci: e per amore di Edgar, anche, per soddisfare lui. Questo è per amore di qualcuno che comprende in sé i miei sentimenti per Edgar e me stessa. Non posso spiegarlo (ossia: “non riesco a comunicare questa idea”), ma certamente tu, come tutti, hai l’impressione che ci sia, o che dovrebbe esserci, una nostra esistenza al di là di noi stessi. Che scopo avrebbe la mia vita (creation: “creazione”), se io fossi contenuta tutta qui?

Pubblicità

My great miseries in this world have been Heathcliff’s miseries, and I watched and felt each from the beginning: my great thought in living is himself. If all else perished, and he remained, I should still continue to be; and if all else remained, and he were annihilated, the universe would turn to a mighty stranger: I should not seem a part of it.

Le mie più grandi sofferenze in questo mondo sono state le sofferenze di Heathcliff, io le ho osservate e sofferte (to feel: “sentire, provare”) tutte fin dall’inizio: il mio più grande pensiero nella vita è lui. Se morissero tutti gli altri e lui restasse, io continuerei comunque a vivere (ossia: “a esserci, a esistere”), e se tutti gli altri restassero e lui fosse annientato (ossia: “se lui morisse, se non ci fosse più”) l’universo si trasformerebbe in un gigantesco estraneo, ed io non sembrerei una parte di esso.

— My love for Linton is like the foliage in the woods: time will change it, I’m well aware, as winter changes the trees. My love for Heathcliff resembles the eternal rocks beneath: a source of little visible delight, but necessary. Nelly, I am Heathcliff! He’s always, always in my mind: not as a pleasure, any more than I am always a pleasure to myself, but as my own being. So don’t talk of our separation again: it is impracticable; and —’

Il mio amore per Linton è come il fogliame nei boschi: il tempo lo cambierà, sono ben consapevole, come l’inverno cambia gli alberi. Il mio amore per Heathcliff assomiglia alle rocce eterne sotto terra (beneath: “al di sotto”): una fonte di poco piacere, a vedersi, ma indispensabile. Nelly, io sono Heathcliff! Egli è sempre, sempre nella mia mente. Non nella forma di un piacere, come del resto io stessa non sono sempre un piacere per me stessa, ma come il mio stesso essere. Perciò non parlare ancora della nostra separazione: è impossibile (impracticable: “impraticabile”) e …”

She paused, and hid her face in the folds of my gown; but I jerked it forcibly away. I was out of patience with her folly!

Tacque (to pause: “interrompersi, fermarsi”) e nascose il viso nelle pieghe del mio vestito, ma io la spinsi via con energia. La sua follia mi aveva fatto spazientire (lett: “avevo perso la pazienza con la sua follia”).