Archivio testo: I was very seldom idle

Traduzione I was very seldom idle

DANIEL DEFOE

I WAS VERY SELDOM IDLE

– da ROBINSON CRUSOE –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

But now I began to exercise myself with new thoughts; I daily read the word of God, and appli’d all the comforts of it to my present state. One morning, being very sad, I opened the Bible upon these words, I will never, never leave thee, nor forsake thee;

Ma adesso cominciavo a esercitarmi in nuovi pensieri; ogni giorno leggevo la Parola di Dio, ed applicavo al mio stato presente tutte le consolazioni di essa (ossia: “e mettevo a frutto tutti i conforti che essa mi offriva”). Una mattina, essendo molto afflitto, aprii la Bibbia su queste parole: “Io non ti lascerò mai, né ti abbandonerò mai”;

Immediately it occurred that these words were to me; why else should they be directed in such a manner, just at the moment when I was mourning over my condition, as one forsaken of God and man? “Well, then,” said I, “if God does not forsake me, of what ill consequence can it be, or what matters it, though the world should all forsake me, seeing on the other hand, if I had all the world, and should lose the favour and blessing of God, there wou’d be no comparison in the loss?”

E immediatamente mi si impose che queste parole erano dirette a me; infatti, a chi altri sarebbero dovute essere dirette in una simile maniera, proprio nel momento in cui io piangevo (lett.: “in cui io stavo piangendo”) sulla mia condizione, come uno (che era stato) abbandonato da Dio e dagli uomini? “Ebbene dunque,” dissi io, “se Dio non mi abbandona, di che cattiva conseguenza può essere, o che importa, se anche il mondo intero dovesse abbandonarmi? Osservando (le cose) da un altro punto di vista, se io avessi il mondo intero, ma dovessi perdere il favore e la benedizione divina, ci sarebbe alcun paragone (possibile) nella perdita?”

Pubblicità

From this moment I began to conclude in my mind that it was possible for me to be more happy in this forsaken, solitary condition than it was probable I should ever have been in any other particular state in the world; and with this thought I was going to give thanks to God for bringing me to this place.

Da questo momento, nella mia mente cominciai a concludere che per me era possibile essere più felice in questo solitario stato di abbandono, di quanto non fosse probabile che io avrei mai potuto esserlo in qualsiasi altra particolare condizione al mondo; e, con questo pensiero, mi accinsi a rendere grazie a Dio per avermi condotto in questo luogo.

I know not what it was, but something shocked my mind at that thought, and I durst not speak the words. “How canst thou become such a hypocrite,” said I, even audibly, “to pretend to be thankful for a condition which, however thou mayest endeavour to be contented with, thou wouldst rather pray heartily to be delivered from?”

Non so che cosa avvenne, ma all’improvviso qualcosa strattonò la mia mente verso quel pensiero, e non osai pronunciare quelle parole. “Come puoi essere un ipocrita tale,” dissi io, e in maniera udibile, “da fingere di essere riconoscente per una condizione dalla quale tu, per quanto possa sforzarti di esserne contento, piuttosto pregheresti ardentemente di essere liberato?”.