Archivio testo: Iago’s jealousy

Traduzione Iago’s jealousy

WILLIAM SHAKESPEARE

IAGO’S JEALOUSY

– da OTHELLO – ACT II, SCENE I –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –
Il testo Iago’s jealousy (in traduzione: “La gelosia di Iago”) è un estratto dal secondo atto dell’Otello (Othel), e contiene la scena in cui Iago partorisce il piano di condurre Otello alla follia insinuando in lui il sospetto che ... Leggi la Presentazione per intero >>>

IAGO:

That Cassio loves her, I do well believe it;
that she loves him, ‘tis apt, and of great credit.
The Moor, – howbeit that I endure him not, –
is of a constant, loving, noble nature,
and, I dare think, he’ll prove to Desdemona
a most dear husband.

Che Cassio ami lei (ossia: “Che Cassio ami Desdemona”), io lo credo bene; che lei ami lui, questo è possibile e molto verosimile. Il Moro, – benché io non lo sopporti, – è (un uomo) dall’indole affidabile, affettuosa, gentile, e io oso credere che egli si dimostrerà un marito estremamente caro per Desdemona.

Now, I do love her too;
not out of absolute lust, – though peradventure
I stand accountant for as great a sin, –
but partly led to diet my revenge,
for that I do suspect the lusty Moor
hath leaped into my seat: the thought whereof
doth, like a poisonous mineral, gnaw my inwards,

Ebbene, anche io la amo; non per vera concupiscenza, – per quanto, forse, mi si accusi di questo grave peccato, – ma in parte (perché) spinto a soddisfare la mia vendetta, poiché io sospetto che il vigoroso Moro sia saltato in sella alla mia giumenta: il pensiero di ciò mi rode le viscere come un filtro velenoso;

Pubblicità

and nothing can or shall content my soul
till I am evened with him, wife for wife;
or, failing so, yet that I put the Moor
at least into a jealousy so strong
that judgment cannot cure. Which thing to do,
if this poor trash of Venice, whom I leash
for his quick hunting, stand the putting on,
I’ll have our Michael Cassio on the hip,

e niente può o potrà appagare il mio animo se non faccio pari e patta con lui, moglie per moglie; oppure, se fallisco in questo modo (ossia: “se fallisco per questa via”), che almeno io precipiti il Moro in una gelosia così forte che la ragione non la possa dominare. Per questo scopo, se il miserabile (Roderigo) di Venezia, che io tengo a freno nella sua caccia impaziente, si presterà al mio gioco, io avrò il nostro Michele Cassio in mia balìa;