Archivio testo: Jane and Rochester

Traduzione Jane and Rochester

CHARLOTTE BRONTE

JANE AND ROCHESTER

– da JANE EYRE – Chapter 27 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

This was true: and while he spoke my very conscience and reason turned traitors against me, and charged me with crime in resisting him. They spoke almost as loud as Feeling: and that clamoured wildly.

Questo era vero, e, mentre lui parlava, la mia stessa coscienza e la mia ragione si trasformavano in traditori contro di me (ossia: “mi si rivoltavano contro”), e mi accusavano di delitto per il fatto di resistergli. Parlavano forte, quasi quanto il Sentimento: e quest’ultimo gridava selvaggiamente.

“Oh, comply!” it said. “Think of his misery; think of his danger — look at his state when left alone; remember his headlong nature; consider the recklessness following on despair—soothe him; save him; love him; tell him you love him and will be his. Who in the world cares for you? or who will be injured by what you do?”

“Oh, acconsenti” diceva (il Sentimento). “Pensa alla sua infelicità, pensa al suo pericolo (ossia: “pensa a cosa rischia se lo respingi”) – rifletti sul suo stato una volta (che sarà stato) lasciato solo; ricordati della sua indole impetuosa; considera l’avventatezza che accompagna la disperazione: consolalo, amalo; digli che lo ami e che sarai sua. A chi (altri) importa di te nel mondo? Chi altri mai verrebbe ferito da ciò che fai?”

Pubblicità

Still indomitable was the reply — “I care for myself. The more solitary, the more friendless, the more unsustained I am, the more I will respect myself. I will keep the law given by God; sanctioned by man. I will hold to the principles received by me when I was sane, and not mad—as I am now.

E tuttavia la risposta era ferma. “Penso io a me stessa. E più sarò sola, senza amici, senza sostegno, più io rispetterò me stessa. Osserverò la legge data da Dio, sancita dall’uomo. Io mi aggrapperò ai principi da me appresi quando ero sana, e non pazza – come sono adesso.

Laws and principles are not for the times when there is no temptation: they are for such moments as this, when body and soul rise in mutiny against their rigour; stringent are they; inviolate they shall be. If at my individual convenience I might break them, what would be their worth?

Le leggi e i principi non esistono per i momenti in cui non c’è alcuna tentazione: esistono per i momenti come questo, quando il cuore e l’anima si sollevano in rivolta contro la loro severità (ossia: “contro la severità delle leggi e dei principi”); sono severi, (ma) devono restare inviolati. Se potessi infrangerli a mio personale piacere, quale sarebbe il loro valore?