Archivio testo: Mustapha Mond

Traduzione Mustapha Mond

ALDOUS HUXLEY

MUSTAPHA MOND

– da BRAVE NEW WORLD – CHAPTER 3 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

Outside, in the garden, it was playtime. Naked in the warm June sunshine, six or seven hundred little boys and girls were running with shrill yells over the lawns, or playing ball games, or squatting silently in twos and threes among the flowering shrubs. The roses were in bloom, two nightingales soliloquized in the boskage, a cuckoo was just going out of tune among the lime trees. The air was drowsy with the murmur of bees and helicopters.

Fuori, in giardino, era l’ora di ricreazione. Nudi, nel caldo sole di giugno, sei o settecento bambini e bambine stavano correndo sull’erba con grida stridule, o stavano giocando a dei giochi con la palla, o stavano accovacciati a gruppi di due e di tre fra i cespugli in fiore. Le rose stavano sbocciando, due usignoli eseguivano i loro soliloqui nel boschetto, e un cuculo stonava leggermente fra gli alberi di tiglio. L’aria era sonnolenta, col brusio delle api e degli elicotteri.

The Director and his students stood for a short time watching a game of Centrifugal Bumble-puppy. Twenty children were grouped in a circle round a chrome steel tower. A ball thrown up so as to land on the platform at the top of the tower rolled down into the interior, fell on a rapidly revolving disk, was hurled through one or other of the numerous apertures pierced in the cylindrical casing, and had to be caught.

Il Direttore e i suoi studenti rimasero fermi per qualche istante guardando una partita di “Bumble-puppy centrifugo”. Venti bambini erano raccolti in cerchio intorno ad una torre di acciaio al cromo. Una palla, lanciata verso l’alto in modo da atterrare sulla piattaforma alla sommità della torre, rotolava giù attraverso l’interno, cadeva su di un disco in rapida rotazione, veniva lanciata fuori attraverso una o l’altra delle numerose aperture perforate nella cassa cilindrica, e doveva essere presa al volo.

Pubblicità

“Strange,” mused the Director, as they turned away, “strange to think that even in Our Ford’s day most games were played without more apparatus than a ball or two and a few sticks and perhaps a bit of netting. imagine the folly of allowing people to play elaborate games which do nothing whatever to increase consumption. It’s madness. Nowadays the Controllers won’t approve of any new game unless it can be shown that it requires at least as much apparatus as the most complicated of existing games.” He interrupted himself.

“Strano” meditò il Direttore, mentre si allontanavano “è strano pensare che perfino ai tempi del Nostro Ford molti giochi erano praticati senza altri accessori all’infuori di una palla o due, un po’ di bastoni e, magari, un pezzo di rete. Figuratevi la follia di permettere alla gente di fare giochi complicati che non aiutano in alcun modo ad accrescere i consumi. È follia. Al giorno d’oggi, invece, i Controllori non danno l’approvazione a nessun gioco nuovo a meno che non si possa dimostrare che esso richiede un’attrezzatura come minimo uguale a quella del più complicato dei giochi esistenti”. Si interruppe.

“That’s a charming little group,” he said, pointing. In a little grassy bay between tall clumps of Mediterranean heather, two children, a little boy of about seven and a little girl who might have been a year older, were playing, very gravely and with all the focussed attention of scientists intent on a labour of discovery, a rudimentary sexual game. “Charming, charming!” the D.H.C. repeated sentimentally.

“Quello è un gruppetto grazioso!” disse, indicando con la mano. In un piccolo spiazzo erboso, fra delle alte macchie di erica mediterranea, due bambini, un ragazzetto di sette anni circa e una bambina che poteva forse essere di un anno più grande, stavano giocando – in maniera molto seria e con l’attenzione tutta concentrata di scienziati intenti ad un lavoro di scoperta – a un rudimentale gioco sessuale. “Grazioso, grazioso!” ripeté il Direttore in tono sentimentale.